borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
Urbino un patrimonio dell'umanità
(Urbino (PU)- Marche)
testi di: Giulio Pettenò [solo desktop] - foto di: Giulio Pettenò
1/27]

patrimonio dell'umanità
2/27]

patrimonio dell'umanità
3/27]

patrimonio dell'umanità
4/27]

patrimonio dell'umanità
5/27]

patrimonio dell'umanità
6/27]

patrimonio dell'umanità
7/27]

patrimonio dell'umanità
8/27]

patrimonio dell'umanità
9/27]

patrimonio dell'umanità
10/27]

patrimonio dell'umanità
11/27]

patrimonio dell'umanità
12/27]

patrimonio dell'umanità
13/27]

patrimonio dell'umanità
14/27]

patrimonio dell'umanità
15/27]

patrimonio dell'umanità
16/27]

patrimonio dell'umanità
17/27]

patrimonio dell'umanità
18/27]

patrimonio dell'umanità
19/27]

patrimonio dell'umanità
20/27]

patrimonio dell'umanità
21/27]

patrimonio dell'umanità
22/27]

patrimonio dell'umanità
23/27]

patrimonio dell'umanità
24/27]

patrimonio dell'umanità
25/27]

patrimonio dell'umanità
26/27]

patrimonio dell'umanità
27/27]

patrimonio dell'umanità

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

Urbino un patrimonio dell'umanità
(Urbino (PU)- Marche)

Dal 1998 il suo centro storico, uno dei più rilevanti del Rinascimento italiano, è patrimonio dell'umanità UNESCO Il territorio comunale si estende prevalentemente in collina, sulle ultime propaggini dell'Appennino tosco-romagnolo, nella zona meridionale del Montefeltro.
Città di origine romana, fu successivamente dominata dai Bizantini, dai Longobardi e dai Franchi, che la donarono allo Stato della Chiesa.
Libero comune fino al 1200 dopo aspre lotte fu conquistata dai ghibellini Montefeltro che la dominarono fino al 1508.
E’ in questo periodo che Urbino assunse la struttura urbanistica che la contraddistingue, grazie in particolare al più famoso dei Montefeltro, Federico, signore di Urbino dal 1444 al 1482, uomo d’armi e mecenate.
I Montefeltro furono spodestati da Cesare Borgia, con la complicità del padre Papa Alessandro VI. Rimasta parte dello Stato Pontificio, sotto la dinastia dei duchi Della Rovere (1508-1631) Urbino iniziò un lento declino quando nel 1523 la corte fu trasferita nella città di Pesaro.
A seguito dell'estinzione della dinastia dei Della Rovere (1631), lo Stato fu affidato ad un legato pontificio ed in seguito seguirà le sorti la storia dello Stato Pontificio.
Con il plebiscito del 1860 entra a far parte del Regno d’Italia.

clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
patrimonio dell'umanità
[1]
patrimonio dell'umanità
[2]
patrimonio dell'umanità
[3]
patrimonio dell'umanità
[4]
patrimonio dell'umanità
[5]
patrimonio dell'umanità
[6]
patrimonio dell'umanità
[7]
patrimonio dell'umanità
[8]
patrimonio dell'umanità
[9]
patrimonio dell'umanità
[10]
patrimonio dell'umanità
[11]
patrimonio dell'umanità
[12]
patrimonio dell'umanità
[13]
patrimonio dell'umanità
[14]
patrimonio dell'umanità
[15]
patrimonio dell'umanità
[16]
patrimonio dell'umanità
[17]
patrimonio dell'umanità
[18]
patrimonio dell'umanità
[19]
patrimonio dell'umanità
[20]
patrimonio dell'umanità
[21]
patrimonio dell'umanità
[22]
patrimonio dell'umanità
[23]
patrimonio dell'umanità
[24]
patrimonio dell'umanità
[25]
patrimonio dell'umanità
[26]
patrimonio dell'umanità
[27]

Da visitare:

Palazzo Ducale
Casa di Raffaello
Duomo
Ex Monastero di Santa Chiara
Monumento a Raffaello
Museo Archeologico Lapidario
Oratori
Palazzo dell'Ex Collegio Raffaello
Chiesa di San Bernardino - Mausoleo dei Duchi
Chiesa di San Francesco
Museo Diocesano Albani
Porta Valbona
La Data (le stalle ducali)
Chiesa di San Domenico
Grotte del Duomo
Obelisco di Urbino
Fortezza Albornoz

Personaggi:

Urbino fra l’altro ha dato i natali al sommo pittore Raffaello Sanzio (1483 - 1520)
E di seguito solo alcuni dei personaggi famosi tra i moltissimi che a Urbino hanno soggiornato:
Bramante, pittore e architetto, nato nei dintorni,
Luca Della Robbia, pittore e scultore
Paolo Uccello, pittore
Piero Della Francesca, pittore
Luciano Laurana, architetto e pittore
Francesco di Giorgio Martini, architetto
Ludovico Ariosto, poeta e letterato
Torquato Tasso, poeta e letterato
Giovanni Pascoli, poeta

Gastronomia:

Prodotti tipici sono la casciotta d'Urbino, antica varietà di formaggio e la crescia sfogliata di Urbino, sinile alla piadina romagnola ma con lo strutto.

Tra le molte manifestazioni segnaliamo:

1 Giugno: Festa del patrono San Crescentino, con la processione per le vie del centro.
Luglio: Festival Internazionale di Musica Antica
Terza settimana di agosto: Festa del Duca, rievocazione storica rinascimentale,
Prima domenica di settembre: Festa dell'aquilone, storica gara tra le contrade di Urbino

Si ringrazia Giulio Pettenò per le foto inviateci

testi di: Giulio Pettenò [solo desktop]
foto di: Giulio Pettenò

data di pubblicazione: 06-04-2011