borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
nelle terre di Matilde: il castello delle Carpinete
(Carpineti (RE) Emilia Romagna)
testi di: borgo-italia [solo desktop] - foto di: Giulio Pettenò, Gianni
1/35]

castello delle Carpinete
2/35]

castello delle Carpinete
3/35]

castello delle Carpinete
4/35]

castello delle Carpinete
5/35]

castello delle Carpinete
6/35]

castello delle Carpinete
7/35]

castello delle Carpinete
8/35]

castello delle Carpinete
9/35]

castello delle Carpinete
10/35]

castello delle Carpinete
11/35]

castello delle Carpinete
12/35]

castello delle Carpinete
13/35]

castello delle Carpinete
14/35]

castello delle Carpinete
15/35]

castello delle Carpinete
16/35]

castello delle Carpinete
17/35]

castello delle Carpinete
18/35]

castello delle Carpinete
19/35]

castello delle Carpinete
20/35]

castello delle Carpinete
21/35]

castello delle Carpinete
22/35]

castello delle Carpinete
23/35]

castello delle Carpinete
24/35]

castello delle Carpinete
25/35]

castello delle Carpinete
26/35]

castello delle Carpinete
27/35]

castello delle Carpinete
28/35]

castello delle Carpinete
29/35]

castello delle Carpinete
30/35]

castello delle Carpinete
31/35]

castello delle Carpinete
32/35]

castello delle Carpinete
33/35]

castello delle Carpinete
34/35]

castello delle Carpinete
35/35]

castello delle Carpinete

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

nelle terre di Matilde: il castello delle Carpinete
(Carpineti (RE) Emilia Romagna)

Saranno stati i colori dell’autunno o le nuvole che avvolgevano, ritirandosi o coprendo, le cime dei monti, le valli e gli antichi ruderi del castello, ma siamo stati colpiti da una notevole emozione, quasi travolti dal fascino di quei luoghi silenziosi.
Un silenzio che permetteva quasi di ascoltare lo scorrere del tempo.
Con l’occasione della visita al castello ci siamo poi spostati a visitare l’antica pieve di San Vitale, sita a circa 4 km dal castello, e le suggestioni si sono rinnovate.

(dalla foto n° 27 pieve di San Vitale)

clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
castello delle Carpinete
[1]
castello delle Carpinete
[2]
castello delle Carpinete
[3]
castello delle Carpinete
[4]
castello delle Carpinete
[5]
castello delle Carpinete
[6]
castello delle Carpinete
[7]
castello delle Carpinete
[8]
castello delle Carpinete
[9]
castello delle Carpinete
[10]
castello delle Carpinete
[11]
castello delle Carpinete
[12]
castello delle Carpinete
[13]
castello delle Carpinete
[14]
castello delle Carpinete
[15]
castello delle Carpinete
[16]
castello delle Carpinete
[17]
castello delle Carpinete
[18]
castello delle Carpinete
[19]
castello delle Carpinete
[20]
castello delle Carpinete
[21]
castello delle Carpinete
[22]
castello delle Carpinete
[23]
castello delle Carpinete
[24]
castello delle Carpinete
[25]
castello delle Carpinete
[26]
castello delle Carpinete
[27]
castello delle Carpinete
[28]
castello delle Carpinete
[29]
castello delle Carpinete
[30]
castello delle Carpinete
[31]
castello delle Carpinete
[32]
castello delle Carpinete
[33]
castello delle Carpinete
[34]
castello delle Carpinete
[35]

Un po’ di storia:
il castello delle Carpinete,arroccato sulla vetta del monte Antognano, domina le vallate del Secchia e del Tresinaro.
La sua costruzione risale al X secolo per opera dell’avo di Matilde di Canossa, Atto Adalberto.
Durante il regno di Matilde fu ulteriormente fortificato diventando la sede preferita della contessa.
Alla morte di Matilde il controllo del castello passò attraverso diverse famiglie, i Torelli, i Da Fogliano, gli Estensi, i Giannini e poi i Valdrighi che lo mantennero fino al XIX.
Subì molti danneggiamenti per un cannoneggiamento tedesco durante l’ultima guerra.
Nel 1978 fu acquistato dalla provincia di Reggio Emilia che iniziò urgenti interventi per la conservazione ed il restauro.
Della pieve di San Vitale si ha la prima documentazione nel 857 e successivamente in un documento imperiale del 980.
Riconsacrata e ricostruita nel 1105, fu abbandonata intorno alla metà del XVIII e nel 1754, con decreto vescovile, demolita.
Oggi rimane visibile solo il nartece e un tratto del muro perimetrale.
Nel territorio reggiano, nessuna antica chiesa presenta un insieme di manufatti scolpiti così remoti e così estesi nel tempo quanto la pieve di San Vitale.

Una nota:
Un sentiero, facile e ben segnalato, percorre il crinale congiungendo il castello alla pieve in circa 1 ora di cammino.

Per saperne di più:
comune Carpineti
pieve san Vitale
sentiero Spallanzani: Carpineti-san Vitale

testi di: borgo-italia [solo desktop]
foto di: Giulio Pettenò, Gianni

data di pubblicazione: 20-10-2015