Il mio sito utilizza cookie di terze parti. Se vuoi saperne di piu', leggi qui. Per utilizzare i servizi necessario acconsentire all'utilizzo.

 borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
Gradara: galeotto fu il libro e chi lo scrisse
(Gradara (PU) - Marche)
testi di: borgo-italia [solo desktop] - foto di: Massimo Zani
1/33]
la rocca e il borgo di Gradara
2/33]
la rocca e il borgo di Gradara
3/33]
la rocca e il borgo di Gradara
4/33]
la rocca e il borgo di Gradara
5/33]
la rocca e il borgo di Gradara
6/33]
la rocca e il borgo di Gradara
7/33]
la rocca e il borgo di Gradara
8/33]
la rocca e il borgo di Gradara
9/33]
la rocca e il borgo di Gradara
10/33]
la rocca e il borgo di Gradara
11/33]
la rocca e il borgo di Gradara
12/33]
la rocca e il borgo di Gradara
13/33]
la rocca e il borgo di Gradara
14/33]
la rocca e il borgo di Gradara
15/33]
la rocca e il borgo di Gradara
16/33]
la rocca e il borgo di Gradara
17/33]
la rocca e il borgo di Gradara
18/33]
la rocca e il borgo di Gradara
19/33]
la rocca e il borgo di Gradara
20/33]
la rocca e il borgo di Gradara
21/33]
la rocca e il borgo di Gradara
22/33]
la rocca e il borgo di Gradara
23/33]
la rocca e il borgo di Gradara
24/33]
la rocca e il borgo di Gradara
25/33]
la rocca e il borgo di Gradara
26/33]
la rocca e il borgo di Gradara
27/33]
la rocca e il borgo di Gradara
28/33]
la rocca e il borgo di Gradara
29/33]
la rocca e il borgo di Gradara
30/33]
la rocca e il borgo di Gradara
31/33]
la rocca e il borgo di Gradara
32/33]
la rocca e il borgo di Gradara
33/33]
la rocca e il borgo di Gradara

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

Gradara: galeotto fu il libro e chi lo scrisse
(Gradara (PU) - Marche)

L'amico Max ci conduce, ai confini tra Marche e Romagna, a visitare la maestosa rocca ed il borgo medioevale circondato da una doppia cinta muraria sito sul colle di Gradara.

Abbiamo titolato lo speciale con le parole del Sommo Poeta, in quanto la leggenda vuole che Paolo e Francesca, divenuti amanti, fossero uccisi da Giangiotto Malatesta nella Rocca di Gradara.
Dante racconta del suo incontro con loro nel girone dei lussuriosi (canto V).

Una località assolutamente da visitare sia per la bellezza della Rocca e del borgo, sia per il territorio che spazia dal mare al verde delle colline circostanti.

clicca sulle foto per ingrandirle e avviare lo slideshow
la rocca e il borgo di Gradara
[1]
la rocca e il borgo di Gradara
[2]
la rocca e il borgo di Gradara
[3]
la rocca e il borgo di Gradara
[4]
la rocca e il borgo di Gradara
[5]
la rocca e il borgo di Gradara
[6]
la rocca e il borgo di Gradara
[7]
la rocca e il borgo di Gradara
[8]
la rocca e il borgo di Gradara
[9]
la rocca e il borgo di Gradara
[10]
la rocca e il borgo di Gradara
[11]
la rocca e il borgo di Gradara
[12]
la rocca e il borgo di Gradara
[13]
la rocca e il borgo di Gradara
[14]
la rocca e il borgo di Gradara
[15]
la rocca e il borgo di Gradara
[16]
la rocca e il borgo di Gradara
[17]
la rocca e il borgo di Gradara
[18]
la rocca e il borgo di Gradara
[19]
la rocca e il borgo di Gradara
[20]
la rocca e il borgo di Gradara
[21]
la rocca e il borgo di Gradara
[22]
la rocca e il borgo di Gradara
[23]
la rocca e il borgo di Gradara
[24]
la rocca e il borgo di Gradara
[25]
la rocca e il borgo di Gradara
[26]
la rocca e il borgo di Gradara
[27]
la rocca e il borgo di Gradara
[28]
la rocca e il borgo di Gradara
[29]
la rocca e il borgo di Gradara
[30]
la rocca e il borgo di Gradara
[31]
la rocca e il borgo di Gradara
[32]
la rocca e il borgo di Gradara
[33]

Un po’ di storia:

La storia del paese è strettamente connessa con la storia della Rocca, castello-fortezza medioevale.
Eretta a metà del XI secolo dalla famiglia De Griffo.
Alla caduta in disgrazia della famiglia presso il papato la fortezza fu affidata a Malatesta da Verucchio (detto Mastin Vecchio) capostipite della famiglia Malatesta.
Tra il XIII e XIV secolo i Malatesta fecero costruire la doppia cinta muraria.
Nel 1445 Galeazzo Malatesta cedette per 20.000 fiorini d’oro la fortezza a Francesco Sforza.
Ma Sigismondo Malatesta si rifiutò di consegnarla e anche di restituire i fiorini ricevuti, provocando così l’assedio della rocca da parte degli Sforza e del loro alleato, il duca Federico da Montefeltro.
L’inclemenza del tempo e l’arrivo di rinforzi costrinse Francesco Sforza a ritirarsi.
Scomunicato Sigismondo, il duca di Montefeltro conquistò Gradara per conto dello stato Pontificio,che poi fu sotto il dominio di diverse famiglie.
Nel 1641 passò direttamente sotto il dominio della Stato della Chiesa, iniziando il duo declino sino a quando, ormai ridotta a ruderi, sia la cinta muraria che la rocca, fu acquistata dalla famiglia Zanvettori. Umberto Zanvettori finanziò il restauro della rocca, delle cinte murarie e del borgo restituendoli all’antico splendore.
Nel 1928 la rocca fu ceduta allo Stato Italiano.

Per saperne di più:
wikipedia: Gradara
wikipedia: Castello di Gradara
www.gradara.org
www.castellodigradara.org

Si ringrazia l’amico Massimo per le immagini che ci ha permesso di pubblicare

testi di: borgo-italia [solo desktop]
foto di: Massimo Zani

data di pubblicazione: 16-06-2018