borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
la rocca dei Rossi
(San Secondo Parmense (PR) - Emilia Romagna)
testi di: Sandra [solo desktop] - foto di: Sandra
1/28]

rocca dei Rossi
2/28]

rocca dei Rossi
3/28]

rocca dei Rossi
4/28]

rocca dei Rossi
5/28]

rocca dei Rossi
6/28]

rocca dei Rossi
7/28]

rocca dei Rossi
8/28]

rocca dei Rossi
9/28]

rocca dei Rossi
10/28]

rocca dei Rossi
11/28]

rocca dei Rossi
12/28]

rocca dei Rossi
13/28]

rocca dei Rossi
14/28]

rocca dei Rossi
15/28]

rocca dei Rossi
16/28]

rocca dei Rossi
17/28]

rocca dei Rossi
18/28]

rocca dei Rossi
19/28]

rocca dei Rossi
20/28]

rocca dei Rossi
21/28]

rocca dei Rossi
22/28]

rocca dei Rossi
23/28]

rocca dei Rossi
24/28]

rocca dei Rossi
25/28]

rocca dei Rossi
26/28]

rocca dei Rossi
27/28]

rocca dei Rossi
28/28]

rocca dei Rossi

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

la rocca dei Rossi
(San Secondo Parmense (PR) - Emilia Romagna)

Stupisce che quanto attualmente visibile rappresenti solo 1/5 di quella che era la rocca medioevale.

Trasformata da fortezza a sfarzosa residenza rinascimentale ha ospitato una delle più illustri famiglie del Parmense i Rossi; mercenari per mestiere arricchirono la rocca di affreschi degli allievi di Giulio Romano, del Baglione, del Sumacchini, del Bertoja, del Procaccini, del Paganino equiparando la sua sontuosità alle corti medicee e gonzaghesche.

L’ultimo dei Rossi, in mancanza di eredi, regalò la residenza ad una famiglia amica.
Questi, per mantenerne la manutenzione, vendettero prima le supellettili e gli arazzi, poi ancora le mura, smantellandole. Da qui la “sparizione” dei 4/5 della rocca.
Ceduta in seguito al comune di San Secondo ne divenne, fino a qualche anno fà, la sede comunale.
Una rappresentazione (un po’ fantasiosa) dell’imponenza della fortezza è visibile in un quadro esposto al suo interno.
Ma quel che rimane deve essere visitato, oltre alla parte monumentale rimanente, meraviglia l’imponente apparato di affreschi tutt’oggi perfettamente conservato.
Superlativa è la Sala delle Gesta Rossiane e l’allegorico affresco, in 17 riquadri, rappresentante la favola dell’Asino d’Oro (un fumetto ante-litteram).

Molto suggestivo, forse per le calde luci dell’invernale tramonto, anche il parco.
clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
rocca dei Rossi
[1]
rocca dei Rossi
[2]
rocca dei Rossi
[3]
rocca dei Rossi
[4]
rocca dei Rossi
[5]
rocca dei Rossi
[6]
rocca dei Rossi
[7]
rocca dei Rossi
[8]
rocca dei Rossi
[9]
rocca dei Rossi
[10]
rocca dei Rossi
[11]
rocca dei Rossi
[12]
rocca dei Rossi
[13]
rocca dei Rossi
[14]
rocca dei Rossi
[15]
rocca dei Rossi
[16]
rocca dei Rossi
[17]
rocca dei Rossi
[18]
rocca dei Rossi
[19]
rocca dei Rossi
[20]
rocca dei Rossi
[21]
rocca dei Rossi
[22]
rocca dei Rossi
[23]
rocca dei Rossi
[24]
rocca dei Rossi
[25]
rocca dei Rossi
[26]
rocca dei Rossi
[27]
rocca dei Rossi
[28]

Periodo di Apertura: tutto l’anno
Orario visite (visite guidate):
dicembre e gennaio: sabato, domenica e festivi
da febbraio a novembre: dal martedì alla domenica
da aprile a settembre: anche lunedì pomeriggio
orario visite guidate: ore 10-11-14-15-16-17-18*
(* sospesa com orario solare)

Ogni ultimo sabato del mese ore 21.30 “Arte e suggestioni in Rocca”: visita spettacolo con personaggi in costume e possibiltà di degustazione.
Per gruppi e visite notturne: prenotazione obbligatoria

Info:
tel +39 0521 873214
fax +39 0521 872147

Un consiglio ai responsabili della Rocca Sanvitale e a quelli della Rocca dei Rossi:
nella Rocca di Sanvitale non è permesso fare foto all’interno, mentre nella Rocca dei Rossi lo è.
In molti siti inglesi è possibile eseguire foto (flash proibito sempre) dietro pagamento di una quota e, data la fame di fondi che attanaglia i nostri, sarebbe un esempio da seguire.

testi di: Sandra [solo desktop]
foto di: Sandra

data di pubblicazione: 13-09-2010