borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
un gioiello del barocco
(Cagliari (CA) Sardegna)
testi di: borgo-italia [solo desktop] - foto di: Francesca Giona
1/17]

cattedrale di Santa Maria
2/17]

cattedrale di Santa Maria
3/17]

cattedrale di Santa Maria
4/17]

cattedrale di Santa Maria
5/17]

cattedrale di Santa Maria
6/17]

cattedrale di Santa Maria
7/17]

cattedrale di Santa Maria
8/17]

cattedrale di Santa Maria
9/17]

cattedrale di Santa Maria
10/17]

cattedrale di Santa Maria
11/17]

cattedrale di Santa Maria
12/17]

cattedrale di Santa Maria
13/17]

cattedrale di Santa Maria
14/17]

cattedrale di Santa Maria
15/17]

cattedrale di Santa Maria
16/17]

cattedrale di Santa Maria
17/17]

cattedrale di Santa Maria

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

un gioiello del barocco
(Cagliari (CA) Sardegna)

La nostra amica Francesca questa volta ci fa scoprire un gioiello della sua città: la cattedrale di Santa Maria e la sua cripta nota come Santuario dei Martiri Cagliaritani, scavata nella roccia sotto il presbiterio della Cattedrale.

Di particolare bellezza la cripta, infatti Francesca cita “la cripta si compone di tre cappelle,192 nicchie poste lungo le pareti accolgono altrettante reliquie.
Per ognuna, gli artisti che lavorarono all’opera (siciliani prima e Antonio Zelpi e Monsterrat Carena poi) realizzarono una formella a bassorilievo con l’immagine del santo e del suo martirio.
Sono affascinanti e, sebbene sia impossibile guardarle una per una, commoventi… ma mai mi era capitato di vedere qualcosa di simile.
Infatti, non solo le pareti sono ricolme delle 192 nicchie, ma le volte sono adorne di un numero incredibile (584?) di rosoni di fogge diversissime.
I marmi policromi e gli stucchi fanno il resto.
Una bellezza da non perdere.

clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
cattedrale di Santa Maria
[1]
cattedrale di Santa Maria
[2]
cattedrale di Santa Maria
[3]
cattedrale di Santa Maria
[4]
cattedrale di Santa Maria
[5]
cattedrale di Santa Maria
[6]
cattedrale di Santa Maria
[7]
cattedrale di Santa Maria
[8]
cattedrale di Santa Maria
[9]
cattedrale di Santa Maria
[10]
cattedrale di Santa Maria
[11]
cattedrale di Santa Maria
[12]
cattedrale di Santa Maria
[13]
cattedrale di Santa Maria
[14]
cattedrale di Santa Maria
[15]
cattedrale di Santa Maria
[16]
cattedrale di Santa Maria
[17]

Un po’ di storia:
La cattedrale:
La chiesa originale, fondata nel 1217 dai pisani che si erano insediati nel colle di castello, era in stile romanico.
Elevata a cattedrale nel 1258.
Varie ristrutturazioni che durarono sino al 1704 cancellarono quasi completamente l’originaria struttura romanica.
All’inizio del ‘900, causa alcuni cedimenti, fu demolita la facciata lasciando la chiesa spoglia per circa 20 anni.
Nel 1933 fu finalmente ricostruita la facciata in stile romanico pisano.

La cripta:
Come è noto nel corso della storia della Chiesa le reliquie, oltre ad essere oggetto di venerazione lo erano di commercio e soprattutto di potere.
L’arcivescovo di Sassari si considerava il primate della chiesa di Sardegna vantando il possesso delle reliquie dei santi Gavino, Proto e Gianuario.
Lo spagnolo Francisco d’Esquivel (1550-1624) fu nominato vescovo di Cagliari nel 1605 e volendo assumere il ruolo di primate, si dedicò alla ricerca di reliquie di santi cagliaritani ricercando i loro luoghi di sepoltura individuando le sepolture dei santi Saturnino, Cesello, Camerino, Lussorio e di San Lucifero.
Da qui nacque l’idea della realizzazione della cripta come luogo adeguato alla conservazione delle reliquie e sua consacrazione nel 1618.

Per saperne di più:
wikipedia Cattedrale_di_Santa_Maria

Si ringrazia la nostra amica Francesca per le belle immagini che ci ha permesso di pubblicare

testi di: borgo-italia [solo desktop]
foto di: Francesca Giona

data di pubblicazione: 23-05-2016