borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
il castello di San Martino della Vaneza
(Cervarese Santa Croce (PD) - Veneto)
testi di: borgo-italia [solo desktop] - foto di: gianni
1/17]

castello di San Martino
2/17]

castello di San Martino
3/17]

castello di San Martino
4/17]

castello di San Martino
5/17]

castello di San Martino
6/17]

castello di San Martino
7/17]

castello di San Martino
8/17]

castello di San Martino
9/17]

castello di San Martino
10/17]

castello di San Martino
11/17]

castello di San Martino
12/17]

castello di San Martino
13/17]

castello di San Martino
14/17]

castello di San Martino
15/17]

castello di San Martino
16/17]

castello di San Martino
17/17]

castello di San Martino

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

il castello di San Martino della Vaneza
(Cervarese Santa Croce (PD) - Veneto)

Nel parco bagnato dalle acque del Bacchiglione sorge il castello di San Martino della Vaneza, le cui origini risalgono almeno all’anno Mille. Il Castello faceva parte di un complesso difensivo che raggiungeva i Colli Euganei fino a Este.

La torre, alta 27 metri, costruita parte in trachite e parte in mattoni, è divisa in 6 piani ed era il quartiere riservato al comandante del castello, tranne l’ultimo piano, con volta a botte, usato dalle sentinelle. Le due ali, visibili a est e a ovest del complesso, erano destinate alle milizie.

Questo castello fu l’ultimo bastione di Padova a cadere nelle mani della Serenessima Repubblica di Venezia durante le guerre che portarono alla sconfitta del Carraresi (Signori di Padova, che ne erano proprietari dal 1324) e fu conquistato solo grazie ad un tradimento nell’anno 1405.
Il castello divenne in seguito porto fluviale per il commercio lungo il Bacchiglione e nel XVII secolo l’ala est veniva usata come taverna.

Acquistato nel 1930 dal conte Papafava, discendente dei Carraresi di Padova, il castello venne diviso in abitazioni coloniche, dove tredici famiglie hanno vissuto fino a pochi decenni fa.

Nel 1978 l’edificio divenne di proprietà pubblica: in quell’anno infatti i Conti Parafava lo donarono al Consorzio per la valoriz-zazione dei Colli Euganei.
I Castello ospita oggi il Il Museo del fiume Bacchiglione, aperto nel 1995, che accoglie reperti che il corso dell’acqua ha preservato per secoli e che continua a restituire.

In mostra si possono notare due magnifici esemplari di piroghe risalenti all’VIII secolo, antiche mappe, una Sala Archeologicha con oggetti vanno dal tardo Neolitico al III secolo d.C. e var ireperti riguardanti gli antichi Veneti. Vi è infine la sezione delle ceramiche con oggetti che vanno dal XIII al XIX secolo.
clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
castello di San Martino
[1]
castello di San Martino
[2]
castello di San Martino
[3]
castello di San Martino
[4]
castello di San Martino
[5]
castello di San Martino
[6]
castello di San Martino
[7]
castello di San Martino
[8]
castello di San Martino
[9]
castello di San Martino
[10]
castello di San Martino
[11]
castello di San Martino
[12]
castello di San Martino
[13]
castello di San Martino
[14]
castello di San Martino
[15]
castello di San Martino
[16]
castello di San Martino
[17]
Orario visita:

1 novembre – 31 marzo
Sabato 14.00-18.00
Domenica e festivi 9.00-13.00/14.00-18.00
Lunedì chiuso
Da martedì a sabato su prenotazione per gruppi e scolaresche

1 aprile – 31 ottobre
Sabato 15.00-19.00
Domenica e festivi 10.00-13.00/14.00-19.00
Lunedì chiuso
Da martedì a sabato su prenotazione per gruppi e scolaresche

Ufficio prenotazioni ed informazioni:
MUSEO DEL FIUME BACCHIGLIONE - CASTELLO DI SAN MARTINO
Cervarese Santa Croce (Padova)
Tel. 049.5738910
info@museicollieuganei.it
www.museicollieuganei.it

testi di: borgo-italia [solo desktop]
foto di: gianni

data di pubblicazione: 13-09-2010