borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
palazzo Farnese, l’incompiuto
(Piacenza (PC) Emilia Romagna)
testi di: borgo-italia [solo desktop] - foto di: Erika C
1/40]

palazzo Farnese
2/40]

palazzo Farnese
3/40]

palazzo Farnese
4/40]

palazzo Farnese
5/40]

palazzo Farnese
6/40]

palazzo Farnese
7/40]

palazzo Farnese
8/40]

palazzo Farnese
9/40]

palazzo Farnese
10/40]

palazzo Farnese
11/40]

palazzo Farnese
12/40]

palazzo Farnese
13/40]

palazzo Farnese
14/40]

palazzo Farnese
15/40]

palazzo Farnese
16/40]

palazzo Farnese
17/40]

palazzo Farnese
18/40]

palazzo Farnese
19/40]

palazzo Farnese
20/40]

palazzo Farnese
21/40]

palazzo Farnese
22/40]

palazzo Farnese
23/40]

palazzo Farnese
24/40]

palazzo Farnese
25/40]

palazzo Farnese
26/40]

palazzo Farnese
27/40]

palazzo Farnese
28/40]

palazzo Farnese
29/40]

palazzo Farnese
30/40]

palazzo Farnese
31/40]

palazzo Farnese
32/40]

palazzo Farnese
33/40]

palazzo Farnese
34/40]

palazzo Farnese
35/40]

palazzo Farnese
36/40]

palazzo Farnese
37/40]

palazzo Farnese
38/40]

palazzo Farnese
39/40]

palazzo Farnese
40/40]

palazzo Farnese

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

palazzo Farnese, l’incompiuto
(Piacenza (PC) Emilia Romagna)

Se le mutate condizioni storiche non avessero impedito di terminare il grandioso progetto oggi il palazzo sarebbe il più imponente palazzo d’Europa.
Certo è che, anche se la realizzazione si è arrestata a circa metà di quanto progettato, la sua imponenza in nuce è perfettamente visibile.
Oggi sede di importanti musei tra cui il “museo delle carrozze” e il "museo archeologico", piano terra, il “museo del risorgimento”, piano ammezzato, la “sezione medioevale”, al piano rialzato, la “pinacoteca” al primo piano.
Al secondo piano si trova l’Archivio di Stato.

Sito nella parte nord della città, a due passi dal fiume Po, sorge ove già esisteva un fortilizio visconteo, fortilizio di cui ancora è possibile vedere alcune parti.

clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
palazzo Farnese
[1]
palazzo Farnese
[2]
palazzo Farnese
[3]
palazzo Farnese
[4]
palazzo Farnese
[5]
palazzo Farnese
[6]
palazzo Farnese
[7]
palazzo Farnese
[8]
palazzo Farnese
[9]
palazzo Farnese
[10]
palazzo Farnese
[11]
palazzo Farnese
[12]
palazzo Farnese
[13]
palazzo Farnese
[14]
palazzo Farnese
[15]
palazzo Farnese
[16]
palazzo Farnese
[17]
palazzo Farnese
[18]
palazzo Farnese
[19]
palazzo Farnese
[20]
palazzo Farnese
[21]
palazzo Farnese
[22]
palazzo Farnese
[23]
palazzo Farnese
[24]
palazzo Farnese
[25]
palazzo Farnese
[26]
palazzo Farnese
[27]
palazzo Farnese
[28]
palazzo Farnese
[29]
palazzo Farnese
[30]
palazzo Farnese
[31]
palazzo Farnese
[32]
palazzo Farnese
[33]
palazzo Farnese
[34]
palazzo Farnese
[35]
palazzo Farnese
[36]
palazzo Farnese
[37]
palazzo Farnese
[38]
palazzo Farnese
[39]
palazzo Farnese
[40]

Un po’ di storia:
Il duca Ottavio Farnese convolò a nozze con la figlia naturale dell’imperatore Carlo V diventando così un fedele alleato dell’imperatore.
Tale alleanza rendeva superfluo che a Piacenza vi fosse una fortezza a scopi militari e difensivi, ma d’altra parte la parentela con la famiglia imperiale imponeva al farnese di far sfoggio dello sfarzo richiesto al suo rango e da questa esigenza nacque l’idea di costruire non una fortezza bensì uno splendido palazzo di rappresentanza.
il progetto originale è ascrivibile agli anni 1560-1564 e si deve al Vignola.
I lavori durarono sino al 1602 e vennero interrotti per la mutata situazione del piccolo Ducato padano.
Nel 1731, con la morte dell’ultimo Duca, la linea maschile dei Farnese si estinse e i diritti successori passarono Carlo di Borbone che ottenne nel 1734 l’investitura a Re di Napoli e Sicilia e, trasferitosi a Napoli, portò con sé tutte le suppellettili delle residenze farnesiane: quadri, statue, arazzi e persino letti e tappezzerie.
Nel 1803 venne saccheggiato del poco che c’era dalle truppe napoleoniche.
Nel 1822 fu adibito a caserma della guarnigione austriaca.
Al termine della seconda guerra mondiale fu adibito a ricovero dei senza tetto.
Finalmente nel 1965 iniziarono i restauri alla struttura per il suo utilizzo come sede dei Musei Civici di Piacenza e di altre raccolte.

Per altre info:
palazzofarnese.piacenza
wiki Palazzo_Farnese

testi di: borgo-italia [solo desktop]
foto di: Erika C

data di pubblicazione: 05-02-2015