borgo-italia

borgo-italia

gli speciali
italiano  english
due passi tra storia e natura'
(Calestano (PR) - Emilia Romagna)
testi di: borgo-italia [solo desktop] - foto di: gianni e fantasytaletravel
1/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
2/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
3/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
4/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
5/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
6/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
7/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
8/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
9/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
10/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
11/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
12/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
13/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
14/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
15/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
16/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
17/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
18/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
19/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
20/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
21/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
22/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
23/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
24/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
25/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
26/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
27/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
28/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
29/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
30/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
31/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo
32/32]

calestano, ravarano, salti del diavolo

gli speciali di
BORGO ITALIA

italiano english
i nostri sponsor
fantasy tale travel Ci sono un sacco di posti che vale la pena di scoprire
borgo-italia: gli speciali
scrivi un commento scrivi un commento    leggi commenti leggi commenti [0]

due passi tra storia e natura'
(Calestano (PR) - Emilia Romagna)

Questo speciale è dedicato a chi apprezza il luoghi, anche semplici, che affondano le proprie radici nella storia e a chi ama un contatto con la natura.

Visitiamo prima il borgo di Calestano.
Di origini medioevali sito sulle appendici appenniniche ha saputo valorizzare con i recenti interventi manutentivi l’antico nucleo riportando alla luce le sue antiche origini, rimandando a costruzioni databili dal quattrocento all’ottocento.
Per i gastronomi si ricorda che Calestano è terra di tartufi, ottimo condimento per saporiti piatti locali.

Proseguendo per la strada che si inerpica sui monti, a circa 6 km, merita una deviazione la frazione di Ravarano, il cui castello già si vede molto prima di giungervi.
Minuscolo paese con le case tipiche di sassi perfettamente conservate.
Unica nota dolente, il castello che domina il paese e la valle del Baganza, attualmente non è visitabile all’interno, pare perché in corso lavori di ristrutturazione.

Proseguendo ulteriomente per altri 4 km, si giunge alla località di Chiastre e qui, per chi non se la sente di guidare per uno sterrato, proseguire a piedi per ammirare il fenomeno geologico dei Salti del Diavolo, strette guglie e pareti rocciose che emergono in modo brusco ed improvviso, elevandosi per alcune decine di metri rispetto al terreno circostante secondo un allineamento di circa 5 km orientato a nord-ovest.
Una leggenda medioevale narra che siano le orme del Diavolo messo in fuga da un eremita.
La zona è percorsa da molti segnalati sentieri ed è meta di molti escursionisti.

clicca sulle foto per ingrandirle/chiuderle
calestano, ravarano, salti del diavolo
[1]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[2]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[3]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[4]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[5]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[6]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[7]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[8]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[9]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[10]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[11]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[12]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[13]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[14]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[15]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[16]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[17]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[18]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[19]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[20]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[21]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[22]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[23]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[24]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[25]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[26]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[27]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[28]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[29]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[30]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[31]
calestano, ravarano, salti del diavolo
[32]

Un po’ di storia:
Calestano di origine medioevale fu inizialmente un feudo della famiglia ligure dei Fieschi, per passare poi nel seicento ai Tarasconi.
Il feudo fu soppresso con le riforme napoleoniche.
Nel periodo dell’occupazione tedesca, durante la II° guerra mondiale, trovarono rifugio a Calestano i tre componenti della famiglia ebrea dei Mattei, Per questo impegno di solidarietà, il 2 agosto 1999, l'Istituto Yad Vashem di Gerusalemme ha conferito l'alta onorificenza dei giusti tra le nazioni a coloro, che rischiando, protessero la famiglia.

Il castello di Ravarano fu eretto nell’anno mille su volontà del comune di Parma a difesa della vicina Lunigiana.
Passato sotto i Pallavicino, nel 1267 fu completamente distrutto.
Non si conosce la data della riedificazione, passando diverse volte di proprietà.
Austero e privo di merlature al suo interno, nella sala centrale in cui è presente un antico camino, vi sono raccolti preziosi cimeli, diversi ritratti, una collezione d'armi, ceramiche e mobili d'epoca.

e un po’ di geologia:
I Salti del Diavolo, formazione sedimentaria di età cretacica (circa 80 milioni di anni), sono riconducibili ad una immane frana marina, che si estende con continuità nel sottosuolo dal Monferrato all’Appennino.
Lo spettacolare affioramento è diretta conseguenza della giacitura subverticale della formazione e dell’azione, nel tempo, dell’erosione differenziale.

testi di: borgo-italia [solo desktop]
foto di: gianni e fantasytaletravel

data di pubblicazione: 15-07-2014